Coronavirus in Canada

Coronavirus e viaggi in Canada con un’eTA

A causa delle misure adottate dal governo canadese per contenere il numero di contagi da Coronavirus, attualmente è possibile recarsi in Canada con un'eTA solo in circostanze del tutto eccezionali. Scopri su questa pagina di cosa devi tenere conto e cosa comporta questa situazione per la tua eTA.

Coronavirus (Covid-19) in Canada

Il numero di contagi confermati è salito a più di settecentomila, e sono più di diecimila i canadesi morti di Covid-19. Il governo canadese ha quindi adottato una serie di misure per contrastare l'ulteriore diffusione del virus. Pertanto, attualmente gli unici a essere ammessi in Canada sono i cittadini canadesi e i residenti permanenti in Canada, nonché i loro familiari stretti e le persone che hanno un motivo essenziale per recarsi in Canada. Tutti gli altri viaggiatori sono soggetti a un divieto di ingresso.

Coronavirus in Canada

Conseguenze per i viaggi in Canada e l’eTA

Il divieto di ingresso temporaneo riguarda anche i viaggiatori già in possesso di un’eTA valida. Non è chiaro fino a quando il divieto di ingresso rimarrà in vigore. Presumibilmente i viaggiatori verranno presto riammessi, nel rispetto di determinate condizioni, ma non sono ancora state rilasciate dichiarazioni ufficiali a riguardo dalle autorità canadesi.

Ancora possibile richiedere un’eTA

Nonostante il temporaneo divieto d'ingresso in Canada, è ancora possibile richiedere un’eTA. Dato che si tratta di un’autorizzazione di viaggio della durata di 5 anni, c’è tutto il tempo necessario per aspettare che i viaggi tornino possibili. Analogamente, anche le eTA già approvate rimangono valide. I tempi di consegna sono di 72 ore in media.

Possibile anche effettuare un transito in Canada

In questo momento è comunque possibile recarsi in Canada per fare scalo o transito, dietro esibizione del biglietto aereo per la destinazione finale. Non esistono eTA speciali per questo scopo, puoi utilizzare semplicemente la regolare eTA. Dovrai quindi essere in possesso dei requisiti per l’ottenimento dell’eTA. Per questioni legate al Coronavirus, attualmente non è possibile uscire dal terminal durante il transito.

Per transiti o viaggi che avverranno dopo la revoca del divieto di ingresso è già possibile richiedere un’eTA Canada seguendo la regolare procedura online.

Richiedi un'eTA Canada

Persone che possono recarsi in Canada

Per quanto riguarda i requisiti per l'ingresso in Canada, si distingue tra "familiari stretti" e altri parenti di cittadini canadesi e residenti in Canada. I familiari stretti possono recarsi in Canada con un'eTA o un visto e non hanno bisogno di richiedere un'ulteriore autorizzazione per il loro viaggio. All'aeroporto e al controllo passaporti in Canada, questi viaggiatori devono essere in grado di dimostrare di essere un familiare stretto di un cittadino canadese o di un residente in Canada, nonché fornire la prova della cittadinanza o della residenza legale di tale persona in Canada. I familiari diretti che possono recarsi in Canada includono i partner e i figli minori di cittadini canadesi o residenti in Canada, nonché i genitori di un figlio a carico (anche finanziariamente) che vive legalmente in Canada. I figli a carico (anche finanziariamente) di solito comprendono i figli di età inferiore ai 21 anni non ancora sposati, ma anche i figli disabili che vivono in Canada.

I viaggiatori i cui legami familiari con le persone cittadini canadesi o residenti in Canada non sono così stretti, devono chiedere il permesso per il loro viaggio anche all'IRCC canadese (sul sito web dell'IRCC), oltre a essere in possesso di un visto o di un'eTA. Per chiedere il permesso devono compilare il modulo "application for authorization and statutory declaration" e presentarlo insieme con la documentazione di supporto. I viaggiatori che desiderano recarsi in Canada per un altro motivo essenziale devono compilare un modulo sul sito web dell'IRCC indicando il motivo per il viaggio in Canada. Questa categoria include anche i viaggiatori che devono recarsi in Canada per un funerale o per prendersi cura di una persona cara in Canada.

Ti trovi in Canada?

In tal caso non sei tenuto a tornare direttamente in Italia. Al fine di limitare il più possibile il rischio di contagio, le autorità canadesi ti chiedono di osservare le seguenti misure:

  • Mantenere una buona igiene personale (lavarsi regolarmente le mani per 20 secondi, tossire o starnutire in un fazzoletto usa e getta o nel gomito ed evitare di toccarsi il viso)
  • Rimanere a casa se si accusano sintomi o se si è nelle fascia a rischio
  • Evitare le zone affollate e il contatto fisico. Uscire solo se necessario, tenendo a mente le ore di punta
  • Disinfettare gli oggetti che si toccano
  • Indossare una mascherina (medica o non)

Dato che vengono costantemente introdotte nuove misure, è consigliabile tenere d’occhio le disposizioni regionali e nazionali.

Riavrò i costi sostenuti per l’eTA Canada?

Una volta presentata una richiesta di eTA ed elaborata dal Dipartimento per l'Immigrazione del Canada, non è più possibile annullarla. Il governo canadese non rimborserà i costi sostenuti per un’eTA, nemmeno se non la si utilizza affatto. Dato il lungo periodo di validità, rimane la possibilità di utilizzare l’eTA ottenuta per recarsi in Canada entro 5 anni dal momento del rilascio (o fino alla scadenza del passaporto). Rivolgiti all’assicurazione di viaggio o alla compagnia aerea con cui ti rechi in Canada per avere informazioni su eventuali risarcimenti per danni da Coronavirus.

Esonero da responsabilità: nonostante gli aggiornamenti regolari, il rapido sviluppo del Coronavirus non ci permette di garantire che le informazioni relative al Coronavirus e ai viaggi con un'eTA presenti su questa pagina siano sempre complete e aggiornate.